Babis Tennes, il mago delle promozioni è (ri)tornato a casa, al suo Apollon

ΠΑΝΣΕΡΡΑΙΚΟΣ-ΑΚΡΑΤΗΤΟΣ
L’Akratitos esulta sul campo del Panserraikos: il primo capolavoro targato Tennes

La sua carriera, riportata sul portale Transfermarkt, è da leccarsi i baffi, perché si possono contare tanti record. E la cosa particolare è che si tratta di un ottimo allenatore mai tanto pubblicizzato dai media greci. Di un uomo che sa fare abbastanza bene il suo lavoro, visto che conta ben sei promozioni in Α’ Ethniki/Super League!

Nel 2005 con l’Akratitos, nel 2006 e nel 2010 con il Kerkyra, nel 2011 con il Panetolikos, nel 2013 con il Kalloni e nel 2017 con il Lamia.

Per le ultime due squadre, Babis Tennes, ateniese classe ’53, è stato l’uomo della svolta, visto che le ha guidate per la prima volta nella massima divisione. Un dato, se vogliamo, ancora più incredibile è il fatto che non è mai rimasto disoccupato per un intero anno solare dal lontanissimo 1993!

tennes 3
ΤΕΝΝΕΣ 300: 26 novembre 2011, 300a panchina nella massima serie, all’epoca del Panetolikos

Sempre con squadre in lotta per non retrocedere oppure in lotta per la promozione, Babis Tennes oramai è una figura a cui tutti gli appassionati di calcio greco non possono non affezionarsi. Per la sua dedizione al lavoro, il suo animo da combattente e la sua semplicità.

Quello che vivi quando vieni promosso in Super League è qualcosa di incredibile! […] Quando centri una promozione in una città provinciale, che “vive” per questo successo, ricevi tanti riconoscimenti da parte della gente. Ci sono stati momenti in cui mi baciavano le mani: lo sto dicendo e mi sto sentendo così in colpa… Si sentono orgogliosi della propria squadra. Questo non puoi viverlo in Super League, quando lotti per la salvezza e al massimo puoi centrare un posto per l’Europa. Io non ho mai avuto la fortuna di allenare una grande squadra e di contendere dei trofei, quindi questi momenti sono davvero speciali.

In realtà, l’unica squadra blasonata che ha allenato è stato l’Aris nella stagione 2000-2001. Vi ricordate del 4-0 al PAOK di cui avevamo parlato qui? In panchina c’era proprio Tennes, che a fine stagione si limiterà però al settimo posto, non riuscendo a confermare il posto per la stagione successiva.

SE CI FOSSE UN AUTOBUS DA RIZOUPOLI A LAMIA SI CHIAMEREBBE BABIS TENNES

Ottobre 2013 – Novembre 2013: Apollon Smyrnis
Giugno 2014 – Gennaio 2015: Lamia
Novembre 2015 – Marzo 2016: Apollon Smyrnis
Giugno 2016 – Settembre 2018: Lamia
Novembre 2018 – Marzo 2019: Apollon Smyrnis

Non c’è bisogno di spiegare il perché del titolo: un periodo che si potrebbe definire palindromo per Babis Tennes. Un allenatore che si assume sempre le proprie responsabilità. Basti pensare che nel marzo del 2016 si è dimesso dalla panchina dell’Apollon, poiché aveva schierato per una ventina di minuti 6 giocatori stranieri contro il Panelefsiniakos. Per il regolamento dell’allora Football League, si potevano schierare solo 5 stranieri: partita persa a tavolino, 3 punti di penalizzazione e dimissioni di Tennes, con queste dichiarazioni:

Sono l’unico responsabile dell’errore nella partita contro il Panelefsiniakos. La mia delusione è indescrivibile. Il minimo che posso fare è dimettermi dal mio incarico e chiedere scusa alla dirigenza, ai calciatori e ai tifosi dell’Apollon.

In questo periodo, con il Lamia, ha ottenuto l’ultima, finora, promozione della sua carriera e anche una bella qualificazione ai quarti di Coppa, eliminando il Panathinaikos al Leoforos.

tennes 2
Giubbotto blu e testa alta davanti agli insulti dei tifosi del Panathinaikos

APOLLON SMYRNIS E BABIS TENNES, LA PIÙ BELLA STORIA MAI SCRITTA

Tennes ha dichiarato più volte:

L’Apollon è la squadra della mia infanzia. Sono nato e cresciuto in quella zona ed era la squadra per cui tifavo quando ero piccolo.

tennes 1
Kalloni 2013, la quarta meraviglia

Nella giornata di mercoledì è stato annunciato per la quinta (!) volta come nuovo allenatore dell’Apollon. Terza in classifica in Super League 2, la Brigata Leggera è in crisi con tre sconfitte nelle ultime quattro partite.

Ormai è noto quello che provo per l’Apollon. Ogni volta che mi chiamano, purtroppo per me sempre quando è in difficoltà, io risponderò presente. Proverò con tutte le mie forze a centrare gli obiettivi della squadra.

L’augurio a Babis Tennes è quello di raggiungere la sua settima promozione nella massima serie. La prima con la sua squadra del cuore, il suo amato Apollon Smyrnis.

 

Seguiteci sui nostri account Instagram e Facebook!


I contenuti presenti sul blog “Il Calcio Greco” sono di proprietà de “Il Calcio Greco”.
È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma non autorizzate espressamente dall’autore.
Copyright © 2016-2020 Il Calcio Greco. Tutti i diritti riservati.

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...