Storie: Amaechi, il bomber gigante tradito dai suoi vizi

otitzi

Questa è la storia di un giocatore nato a Enugu 53 (secondo altre fonti 50) anni fa. Di un attaccante straripante che ha avuto una vita brevissima ma vissuta sempre a mille.

Amaechi arriva in Grecia nel 1990 e più precisamente a Patrasso, nella squadra del Panachaiki, una formazione di bassa classifica dell’Α’ Εθνική che lotterà ogni anno per salvarsi. Per centrare sempre l’obiettivo stagionale si affidano a questo ragazzone (195 cm) dalla Nigeria, dal passato praticamente sconosciuto ma col nome profetico: infatti, Amaechi, nome dell’etnia Igbo significa «Colui che conosce il futuro».

Infatti, è un trascinatore in campo che porta il Panachaiki a salvarsi per ben tre volte consecutive: 9 reti nel 1990-1991, 11 nel 1991-1992, 17 nel 1992-1993. Il suo rendimento cresce in maniera esponenziale. Addirittura, tra il settembre e l’ottobre del 1992 segna otto reti in sei partite: un filotto interrotto dall’espulsione contro l’Olympiakos.

Una squadra, quella del Pireo, che vuole Amaechi subito dopo il primo anno giocato in Grecia, con la trattativa che salta per… la vita sregolata del nigeriano! Quelli che hanno vissuto in zona Patrasso nei primi anni Novanta raccontano di un talento cristallino, il quale andava in giro fino a notte fonda senza avere soldi addosso. Si narrava anche di un posto che vendeva souvlaki Patrasso il quale aveva stretto un accordo con Amaechi, che si può riassumere così: «tu mangi quanto vuoi, poi mandiamo il conto al patron del Panachaiki Aris Loukopoulos».

Una vita sregolata che in Grecia entra anche nel tunnel della droga. Nell’agosto del 1993, nella Mercedes di Amaechi vengono trovati 26.5 grammi di cannabis indiana, «per uso personale» come ribadisce il nigeriano, il quale viene arrestato. Dopo aver giocato la prima partita il 22 agosto contro l’Aris, perde quattro mesi di campionato proprio perché si ritrova dietro le sbarre. Non a caso, il Panachaiki alla fine della stagione 1993-1994 retrocede, visto che ha ritrovato il proprio campione solo a gennaio.

Il clima di Patrasso ormai non era adatto a lui e alla fine di quell’annata si trasferisce all’Ionikos, nel comune di Nikea, a nord del Pireo. Ormai gioca col contagocce, presentandosi ad un allenamento addirittura in ciabatte, ma riesce a trovare la via della rete: saranno 14 reti in 62 partite alla fine della sua esperienza dei blustellati, da cui poi andrà nelle serie minori tedesche, dove finirà la carriera nel 2003.

Il vicepresidente dell’Ionikos di allora era il grande avvocato Michalis Dimitrakopoulos che ha fatto i salti mortali per far evitare il secondo arresto ad Amaechi, il quale viene fermato insieme a nove amici nel gennaio 1997 con 545 grammi di eroina, raccolta in bustine e pronta per essere rivenduta.

Dopo essere sparito dai radar per qualche anno, Amaechi torna alla ribalta nel giorno di Natale del 2004 nel peggiore dei modi. Si scopre che, dopo aver appeso gli scarpini al chiodo, si sia dedicato all’attività di narcotrafficante, perdendo la vita dopo una sparatoria in Colombia tra fazioni nemiche.

Una fine ingloriosa, quasi cinematografica, per Amaechi Ottiji, un grande giocatore, ancora amato a Patrasso e a Nikea, tradito dalla sua vita sempre e costantemente al limite.

 

Seguiteci sui nostri account Instagram e Facebook!


I contenuti presenti sul blog “Il Calcio Greco” sono di proprietà de “Il Calcio Greco”.
È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma non autorizzate espressamente dall’autore.
Copyright © 2016-2020 Il Calcio Greco. Tutti i diritti riservati.

 

 

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...