Gli arbitri della Super League indicono (di nuovo) uno sciopero

4904451

Il 19 dicembre 2018 l’arbitro Athanasios Tzilos fu aggredito con calci e pugni da quattro uomini incappucciati. Ad ogni azione, corrisponde una reazione: Newton può descrivere bene la mossa dei fischietti greci di scioperare, facendo saltare l’ultima giornata della Super League dell’anno solare 2018.

Stavolta si tratta di un’azione – o una serie di azioni – che ha portato alla stessa reazione, con gli arbitri greci che sciopereranno in occasione del fine settimana tra l’11 e il 12 gennaio. Un provvedimento drastico per dare un segnale importante in un ambiente, dal punto di vista arbitrale, tutt’altro che sereno.

Di seguito vi forniamo la lettera, tradotta in italiano, indirizzata dagli arbitri ellenici verso l’EPO (la Federazione Greca) e la KED (l’Associazione Arbitri Greci):

Signori,

Gli eventi degli ultimi giorni sono la goccia che hanno fatto traboccare il vaso. La mancata protezione nei confronti degli arbitri e dell’intero movimento calcistico greco visibile nelle dichiarazioni, nei comunicati e nella violenza verbale che avviene quotidianamente da parte di dirigenti, giornalisti e altre persone che si occupano del mondo del calcio.

Le denunce contro gli arbitri a scopo diffamatorio e per suscitare paura. L’impunibilità o le punizioni lievissime in molti casi di calciatori, allenatori, dirigenti, ecc.

La pazienza è finita. Il rispetto e la comprensione verso tutti ormai sono girati come un boomerang contro di noi, visto che sono molti che li sfruttano per interessi personali o di tifo.

La nostra decisione è quella di non renderci disponibili alla designazione e a scendere in campo nella 18a giornata della Super League come segno di reazione a tutti i fatti che ci creano problemi e ci offendono come persone che lavorano nell’ambito del calcio greco.

Cordialmente,
Organo Ufficioso Arbitri – Assistenti Super League

Parole che pesano come macigni in questo momento storico. Questa azione può provocare due conseguenze: la prima, inverosimile, di schierare per tutte le partite arbitri stranieri, come avviene effettivamente nei big match come, ad esempio, PAOKAEK, in programma proprio per domenica 12 gennaio. La seconda, abbastanza importante, è il fatto che, secondo il regolamento federale, si ripartirebbe dal weekend del 18-19 gennaio proprio con la  18a giornata, con le altre partite che scalano di una settimana.

I malfidenti parlano di un tentativo arbitrale di far riposare l’Olympiakos con questo escamotage, permettendo ai biancorossi di non avere un trittico di partite con i due incontri per i sedicesimi di Europa League e la trasferta al Toumba di Salonicco in soli sette giorni. A pensar male si fa peccato, ma… in questo caso l’atteggiamento degli arbitri  greci è ampiamente giusto.

Un modo sacrosanto per guadagnare il rispetto perduto weekend dopo weekend in tutti i campi della Grecia.

 

Seguiteci sui nostri account Instagram e Facebook!


I contenuti presenti sul blog “Il Calcio Greco” sono di proprietà de “Il Calcio Greco”.
È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma non autorizzate espressamente dall’autore.
Copyright © 2016-2020 Il Calcio Greco. Tutti i diritti riservati.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...