Storie: Zikos Chua, il greco-singaporiano che fa impazzire l’Asia

zikos chua

Classe 2002, nato a Kastoria, padre singaporiano e madre greca: è questo il profilo di Vasileios Zikos Chua, calciatore 17enne in forza al Geylang International, squadra che milita nella massima divisione del campionato di Singapore.

I suoi genitori si conobbero da giovani nel Regno Unito, dove entrambi erano lì per studiare. Quanto a Zikos, invece, è nato e cresciuto a Kastoria e all’età di 10 anni si trasferì insieme a tutta la sua famiglia a Singapore.

Attraverso un’intervista, il giovane calciatore ha ripercorso diverse tappe della sua esperienza, partendo dall’infanzia e dalla scuola:

Quando ero più piccolo tornavo a Singapore ogni estate per vedere i miei nonni.    […] Quando per la prima volta sentii che stavamo per trasferirci, piansi per un’intera notte; il mio cuore era spezzato… pensavo che avrei perso tutte le amicizie che avevo stretto. La differenza più grande è stata il sistema scolastico: nella scuola primaria in Grecia tutto era più “calmo”. In Grecia ero considerato un bravo studente, ma in Grecia tutto era in greco… soprattutto per quanto riguarda scienze, tutti i termini specifici erano difficilissimi ed in un primo momento avevo il morale a terra, avevo la sensazione che sarebbe stato difficilissimo.

Iscritto alla scuola superiore Tanjon Katong, dimostrò subito le sue abilità e il suo senso del goal anche con la squadra della scuola. A raccontarlo, è il mister Noor Ali, che allenava la squadra:

Il ragazzo era una superstar a scuola, tutti i calciatori gli passavano la palla e si aspettavano qualche magia da parte sua. Ricordo che prima di una partita a scuola lo misi in panchina: stava per piangere, perché sapeva che avrebbe potuto aiutare molto la sua squadra. Volevo che capisse che non girava tutto intorno a lui. Poi ha iniziato a capire, mostrando un’attitudine positiva. Vincemmo il torneo nazionale e Zikos fu il capocannoniere del torneo, con 26 goal.

Ma Zikos Chua inizia a giocare a calcio molto prima delle superiori: già nel 2014 gioca nella National Football Academy (NFA), un’accademia calcistica a livello nazionale che ha lo scopo di di scoprire i migliori talenti, dai 14 ai 18 anni. Si allena sotto la supervisione dei migliori scout e preparatori fino al 2017, anno in cui viene ingaggiato dal Geylang Under-19 per volere del mister Noor Ali. Nel frattempo, viene convocato nella nazionale Under-14  e Under-16.

Dopo un anno passato nella primavera, il 4 luglio 2018 Zikos fa il suo esordio nella Singapore Premier League, subentrando nella partita Geylang InternationalYoung Lions, vinta per 3-1 dalla sua squadra. Con il suo esordio, Zikos stabilisce un nuovo record: all’età di 16 anni è il calciatore più giovane ad aver mai esordito nel campionato di Singapore.

Ma le belle notizie non si fermano qui: ad aprile di quest’anno riesce a segnare il suo primo goal da professionista nella partita di campionato vinta per 1-0 contro gli Young Lions (la stessa squadra contro cui aveva esordito), diventando così il terzo giocatore più giovane a segnare un goal nella Singapore Premier League. Dopo la sua prima rete, il 23 giugno 2019 riesce a mettere a segno anche la prima doppietta (realizzando le due marcature in un minuto), trascinando la squadra alla vittoria per 2-1 sui Warriors FC. Da giugno fino ad oggi riesce a mettere a segno altri due goal, collezionando così un totale di 12 presenze e 5 goal in campionato: un bottino niente male per il 17enne.

Il suo talento non passa inosservato in patria, ed infatti a giugno viene convocato nella nazionale Under-23 per la Merlion Cup, un torneo asiatico a 4 squadre: Singapore, Filippine, Indonesia e Thailandia. Fa il suo debutto nella competizione nella partita vinta 3-0 contro le Filippine.

Ma la decisione più difficile della sua carriera è indubbiamente legata alla scelta tra Grecia e Singapore: Zikos possiede il doppio passaporto, ma non ha ancora compiuto una scelta.

Mi sento sia greco che singaporiano. Sono nato in Grecia, è una grande parte di me. Ma ho rappresentato Singapore in numerose competizioni internazionali, essendo sempre fiero di rappresentarlo. Qualsiasi sia la mia decisione sarà difficile per me, il solo pensarci mi spaventa. Sono combattuto, non sono sicuro sulla decisione. Per me sarebbe difficile scartare l’una o l’altra.

I tifosi greci sperano di portare Zikos in Ethniki, ma l’ultima parola spetta al ragazzo che, per ora, non ha intenzione di scegliere definitivamente.

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...