En plein europeo

 

I preliminari delle coppe, pur con qualche rischio, sorridono alla Grecia.

Le tre squadre greche hanno fatto il loro dovere e con altrettante vittorie sono riuscite ad andare avanti nelle competizioni europee. L’Olympiakos ha battuto per 4-0 il Viktoria Plzeň nel preliminare di Champions League, mentre Atromitos (3-2 al Dunajská Streda) e Aris (vittoria di misura a Cipro contro l’AEL Limassol) sono avanzati in Europa League. Ma andiamo con ordine e vediamo come hanno ottenuto queste qualificazioni.

Si parte dalla serata di martedì, col Viktoria Plzeň che al Karaiskakis ha visto un Olympiakos spettacolare. Basti pensare che alla fine della partita i biancorossi di Pedro Martins hanno totalizzato ben 16 conclusioni in porta, con una prestazione che raramente si vede in questo periodo della stagione. Nella prima frazione, Guilherme centra subito un palo e il pressing asfissiante dei greci alla ricerca del gol dura per tutti i 45′, ma all’intervallo si va a reti bianche. Il gol è maturo per l’Olympiakos ed è solo una questione di sbloccarsi per giocare con le gambe più sciolte, specialmente dopo lo 0-0 a Plzeň. E questo arriva al 51′: corner di Valbuena, incornata di Guilherme e 1-0 Olympiakos. La partita si mette in discesa, perché i cechi si buttano avanti, concedono spazi e la vittoria della squadra del Pireo prende le dimensioni di una goleada. Infatti, dal 70′ all’ 82′, Guerrero, ancora Guilherme e Semedo mettono il lucchetto alla partita e alla qualificazione.

Giovedì sera, invece, l’Atromitos ha avuto una <<buona lezione per quanto riguarda la concentrazione>> dal Dunajská Streda, come ha dichiarato il tecnico Giannis Anastasiou. Forte della vittoria in Slovacchia per 2-1, la squadra di Peristeri è entrata in campo sulle ali dell’entusiasmo e al 28′ era già avanti sul 2-0. Al 22′ Katranis segna con un ottimo mancino da centravanti, nonostante sia un terzino sinistro, mentre al 28′ Manousos su rigore segna per la quarta partita consecutiva in Europa: raggiunge in questa particolare classifica grandi attaccanti come Saravakos, Fratzeskose e Salpiggidis. A questa mezz’ora perfetta è seguito un inizio di ripresa da mani nei capelli: un errore che era stato già commesso all’andata. Infatti, gli slovacchi hanno trovato due reti con Ramirez al 53′ e con Kalmar (su rigore) al 72′. Il 2-2 era un risultato troppo rischioso per l‘Atromitos, ma per fortuna il centrale difensivo Risvanis di testa al 76′ ha calmato gli animi, consegnando ad Anastasiou una qualificazione meritata

La partita più incerta si è giocata a Larnaca, con l’Aris che doveva segnare per forza contro il Limassol (o Lemessos, alla greca) dopo la sfortunata partita di Salonicco, terminata 0-0. In quella partita, disputata al Vikelidis, l’esperto centravanti Brown Ideye si era attirato tutte le critiche dei tifosi, dopo una prestazione negatiiva a causa di due ghiotte occasioni gettate alle ortiche. Il nigeriano si è riscattato nel migliore dei modi nella partita di ritorno, più precisamente al 14′, conquistando intelligentemente un rigore, trasformato da Diguiny. I ciprioti hanno gicoato in maniera molto dura, con le ammonizioni che sono fioccate sia per la squadra di casa (che ha finito la partita in 10 a causa dell’espulsione di Godal all’ 83′) che per i ragazzi del tecnico Pantelidis, che a fine gara ha dichiarato:

Siamo stati sempre concentrati e, nel computo delle due partite, meritavamo la qualificazione. Complimenti ai ragazzi che sono stati sotto pressione dal caldo e ringrazio i tifosi che sono stati con noi anche qui.

Per i prossimi appuntamenti delle squadre greche in Europa, ecco uno schema riepilogativo, con PAOK e AEK che entrano in gioco rispettivamente in Champions e in Europa League.

Champions League, 3° turno di qualificazione

 

PAOKAjax (andata 06/08 ore 18.00 a Salonicco; ritorno 13/08 ore 19.30 ad Amsterdam)

Istanbul BaşakşehirOlympiakos (andata 07/08, ore 19.45 a Istanbul; ritorno 13/08, ore 20.30 al Pireo)

 

Europa League, 3° turno di qualificazione

 

Universitatea CraiovaAEK Atene (andata 08/08, ore 18.15 in Romania; ritorno 15/08, ore 20.00 ad Atene)

Legia VarsaviaAtromitos Athinon (andata 08/08, ore 21.00 in Polonia; ritorno 15/08, ore 18.00 a Peristeri)

MoldeAris (andata 08/08, ore 19.00 in Norvegia; ritorno 15/08, ore 20.30 a Salonicco)

 

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...