Ελληνικά ταλέντα, ep. 2: Dimitris Limnios

limniod

 

Tale padre, tale figlio, si sa. Il concetto vale anche per il calciatore in questione oggi, Dimitris Limnios, classe ’98, venti anni da compiere a maggio e calciatore del PAOK. Suo padre, Stelios, è stato un calciatore del Niki Volou, club che milita attualmente in Gamma Ethniki, terza divisione del calcio greco. Giocare nella squadra del cuore è un sogno che accomuna tutti i calciofili del mondo, e così è stato per Dimitris: il papà è da sempre tifoso del PAOK, una passione che non ha mai nascosto ed ha tramandato al figlio.

Tornando a Dimitris, il ragazzo gioca con il PAOK, è slanciato in altezza (1.80) e ha una corporatura esile. Inizia a giocare a calcio sin da piccolo, a Volo, la città in cui è nato, proprio con il Niki Volou, la squadra di suo padre. Quando giocava ancora per le giovanili del Niki Volou, il portiere veterano della squadra, Kostas Grigoriadis, capì che il ragazzo sarebbe potuto subito esplodere e invitò lo scout e suo vecchio amico, Tolis Apostolou, a vederlo giocare.

La persona giusta al momento giusto. Durante il periodo pasquale del 2012, l’Academy Dimitra Trikala organizzò un torneo di calcio, con la presenza degli osseratori dell’Atromitos Athinon. Nonostante il giovanissimo Dimitris disputò soltanto due partite, Apostolou si convinse delle potenzialità che avrebbe potuto esprimere in futuro ed in estate accompagna il giovane a Peristeri, per avere un colloquio con il direttore tecnico dell’accademia dell’Atromitos, Takis Mixalletos. Anche la società di Peristeri si convince subito delle qualità del giovane e lo aggrega alla primavera della squadra, con cui giocherà per due anni, quando nel 2014 l’allora allenatore della prima squadra, il portoghese Ricardo Sa Pinto, decide di convocarlo.

Passa in panchina il primo mese della stagione 2014/2015, ma il 16 ottobre arriva il momento tanto atteso, quello del debutto: al minuto 84′ della partita contro l’Ergotelis entra in campo, diventando così il terzo calciatore più giovane di sempre a debuttare in Super League. Tuttavia, questi 6 minuti dovrà farseli bastare per tutta la stagione, visto che alternando presenze con la primavera e panchine con la prima squadra, saranno gli unici e ultimi, probabilmente a causa degli obiettivi del club, che era (ed è tuttora) quello di centrare l’Europa League, non potendosi permettere passi falsi.

La stagione successiva, 2015/2016, vede il suo esordio anche in ambito europeo: nella partita di ritorno del secondo turno di qualificazione di Europa League, contro l’AIK Solna, entra come sostituto di Umbides per gli ultimi minuti di gara. Questa annata va sicuramente meglio rispetto alla precedente, ma le sue presenze vengono comunque centellinate: gioca 7 partite totali, di cui 3 da titolare.

Durante la sessione estiva di calciomercato del 2016, la squadra viene smantellata, a partire dal trasferimento di Stefano Napoleoni, il bomber della squadra, ai turchi del Istanbul Basaksehir. Gioca 25 partite, di cui 17 da titolare, diventando una delle scelte primarie dell’allenatore portoghese Pinto (che nel frattempo si era dimesso, per poi tornare). La fiducia del mister viene ripagata nel migliore dei modi, con il gol realizzato nella sfida esterna contro il Larissa, vinta per 2-1: al 44′ l’Atromitos si ritrova al limite dell’area di rigore con Britto che, da sinistra, crossa in mezzo; il pallone viene spizzato dall’attaccante Le Tallec che involontariamente alza il pallone dietro di se, dove c’è Limnios che con un’acrobazia segna.

Il video del gol (0:01 – 0:38):

 

Ad aprile 2017, esattamente un anno fa, il PAOK aveva già puntato gli occhi sul giovane e, raggiungendo un accordo con l’Atromitos, gli fa firmare un contratto preliminare che prevedeva il trasferimento del giovane in bianconero in estate. Ad agosto il trasferimento viene ufficializzato, con la società di Salonicco che sborsa €900.000 per l’acquisto di Limnios.

Il numero di presenze da titolare durante la stagione in corso è elevata, anche se non sono ancora arrivati gol, ma in compenso è riuscito a realizzare un paio di assist.

Limnios ricopre il ruolo il ruolo di ala sinistra, ma viene spesso utilizzato (soprattutto a partita in corso) come ala destra e come seconda punta, a seconda degli schemi di gioco. La velocità è uno dei suoi punti forti e, abbinata anche all’ottimo piede che possiede, crea un mix letale: molto spesso lo si vede partire sulla fascia, finire in aria dribblando gli avversari e sfornare cross in mezzo per i compagni di reparto. Ha una buona padronanza di gesti tecnici, che esibisce in corsa e anche in azioni offensive, attraverso l’uso di acrobazie. Buona forza esplosiva, buona resistenza e rapide accelerazioni fanno di lui uno dei profili più giovani e più interessanti in Grecia.

Limnios fu convocato con la Nazionale under 17 per l’Europeo svoltosi nel 2015, e durante tutta la competizione disputò nove partite realizzando 2 gol. A marzo 2016 è stato convocato con l’under 19 giocando le qualificazioni per l’Europeo. Un mese fa durante l’amichevole contro la Svizzera, Michael Skibbe lo ha convocato con la Nazionale maggiore.

Durante le partite di qualificazione per l’Europeo under 19, realizzò una tripletta contro la Moldavia, e fu notato dagli scout della Sampdoria che, nel 2014, gli diedero la possibilità di allenarsi per una settimana con il club blucerchiato.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...