Il Panathinaikos e il piano per evitare la bancarotta

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Il piano salvezza dei Biancoverdi per la stagione corrente è stato stipulato, con lo scopo principale di evitare la bancarotta. Questo piano sarà raggiunto tramite i seguenti processi.

Per primo, la società spera di ottenere 5.000.000€ entro la fine di gennaio attraverso la vendita di alcuni calciatori. L’incasso di questi 5.000.000€ sarà la base per la realizzazione del piano. I calciatori che saranno venduti nella prossima sessione di mercato, con tutta probabilità, saranno Moledo, Hult, Lod, Kourbelis, Villafanez e Coulibaly. Per rimpiazzarli, il club piazzerà qualche colpo a parametro zero o a basso costo, valutando anche l’opzione del prestito. Secondo i primi rumors, sarà Vangelis Oikonomou (in forza al Panionios) il primo acquisto per i prasinoi.

La seconda fase del piano consiste nel mettere in atto immediatamente i nuovi tagli del budget che sono stati discussi dal club. Ciò significherebbe, oltre gli ulteriori tagli alle spese, anche ridurre il già basso budget che mister Ouzounidis avrebbe a sua disposizione.

Oltre ai tagli alle vendite e al budget per i giocatori, ci sono anche numerosi contratti in sospeso che devono essere risolti; alcuni di loro non sono più ricercati da Ouzounidis. Questi giocatori sono Koutroubis, Reis e probabilmente Hiljemark. Ciò contribuirebbe a ridurre il bilancio da 11 milioni di euro a 5 milioni di euro entro la fine di gennaio. La rescissione del contratto di Andres Chavez ha già ridotto il budget a 9,5 milioni di euro, in quanto non deve essere pagato.

Inoltre, al fine di evitare multe da parte della UEFA, i trifylli devono rimborsare un importo di 5.631.000€ entro il 1° marzo 2018. Un’estensione per la scadenza è già stata concessa. Le possibili penalizzazioni includono la retrocessione e il blocco del mercato. Inoltre, al club sarebbe vietato partecipare a qualsiasi competizione UEFA fino alla fine della stagione 2020-21 se il debito dovuto non sarà regolato entro la nuova data concordata nel nuovo anno.

Si prospetta un periodo di fuoco per la società e tutti i tifosi biancoverdi; una retrocessione o un fallimento del club farebbe male all’immagine del club, per primo, e del calcio Greco nel mondo, poiché il Pana è una delle squadre storiche della Grecia e la seconda più titolata del paese, aggiungendo il fatto che è sempre stata presente nei palcoscenici europei.

La redazione de “Il Calcio Greco” augura, oltre i colori, una rapida ripresa economica e morale della società.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...