Souper Ligka, 5° giornata : AEK, che vittoria! Panionios a valanga, PAOK di misura. Il Panathinaikos non vince più.

pan

La 5° giornata di Souper Ligka si apre con Apollon Smyrnis – Platanias. Partita vinta per 0-1 dai Kókkino Trifýllio, che con il minimo sforzo piegano l’Apollon, neopromosso ma ultimo a 0 punti. Al 21′ N’Sikulu, dalla fascia sinistra, si accentra saltando due avversari, appoggia il pallone a Budnik che, dal limite dell’area di rigore, con un pallonetto manda Vanderson sulla linea di porta, che la rimette in mezzo dove N’Sikulu in corsa tira e segna.

La seconda partita vede impegnati l’Atromitos Athinon e il Lamia. Gli ateniesi archiviano la pratica Lamia con un secco 3-0. Apre le danze Warda al 26′ : Madson, dalla fascia destra, verticalizza al centro dove c’è Vasilakakis che, con un filtrante, serve Warda che incrocia bene e firma il vantaggio. Non passa nemmeno un minuto quando Madson cambia gioco da destra a sinistra e pesca Warda che elegantemente stoppa il pallone, e di tacco manda Giannoulis che, in fondo alla fascia, crossa in mezzo, dove Manousos ha tempo di stoppare il pallone e di appoggiare di piatto il pallone a porta vuota. La ciliegina sulla torta è firmato di nuovo da Manousos, al 35′ : Madson riceve palla sulla trequarti da centrocampo, si gira e lancia Manousos in area di rigore; il centravanti greco sterza a destra, saltando il proprio marcatore, ed infila il pallone alle spalle del portiere Papadopoulos.

Continua la crisi nera del Panathinaikos, che stavolta perde contro un modesto avversario, come il Panetolikos. I 2 punti di penalizzazione influiscono, ma fino ad un certo punto : la squadra, nonostante le cessioni di Zeca e Berg, ha validi sostituti da schierare. Di certo il caos societario degli ultimi giorni non aiuta affatto la squadra. Che il vero problema sia Ouzounidis? Al 19′ Rosa in velocità corre palla al piede, fino alla linea di porta, sterza e appoggia per Mazurek che da sinistra, dentro l’area di rigore, realizza in corsa un goal bellissimo; sinistro a giro nell’angolino destro. Il raddoppio è firmato Clesio, al 65′ : Luis Rocha ne salta 3 e da dentro l’area di rigore, da sinistra, prova un tiro-cross, che viene respinto da Vlachodimos; sulla respinta c’è Clesio che gonfia la rete.

Il PAOK continua a vincere di misura, questa volta a discapito del PAS Giannina. Importante sottolineare come i bianconeri abbiano realizzato 5 goal in 5 partite, subendone solo 1. Ma occhio a non farvi ingannare, gli avversari sono stati Levadiakos, AOK Kerkyra, Apollon Smyrnis, Panetolikos e PAS. Tre vittorie e due pareggi, che sarebbero potute essere tutte vittorie. Come per il Panathinaikos, anche qui il problema, per noi, è l’allenatore. Impensabile uscire ai turni preliminari di Europa League contro l’Ostersunds, con una rosa del genere a disposizione… impensabile ottenere così pochi goal, senza esprimere davvero chiare idee di gioco. La sblocca Prijovic, al 55′ : Cimirot, da sinistra, crossa sul secondo palo, dove Matòs colpisce di testa per Prijovic, che a sua volta colpisce di testa e praticamente da fermo gonfia la rete.

Il Panionios si riscatta dell’ultimo pareggio in campionato contro il PAS Giannina, rifilando 4 reti al Larissa. Al 33′ la apre Lamprou : cross da destra di Vlachos per Lamprou che, a 5 metri dalla porta, stoppa il pallone di petto, lo lascia abbassare a terra e calcia in rete. Al 49′ gli ospiti perdono un pallone sanguinoso a centrocampo, prende palla Shojaei e lancia verso Yesil che se ne va verso la porta palla al piede e, arrivato al limite dell’area, infila il pallone in rete per il 2-0. Al 69′ segna Spiridonovic : Savvidis recupera un pallone a centrocampo, e in contropiede lancia Spiridonovic che tutto solo, al limite dell’area, incrocia bene in rete, beffando il portiere che era uscito. Il goal del 4-0 nasce, di nuovo, da un errore del Larissa in fase di impostazione : Lamprou la appoggia sulla destra per Masouras che al limite dell’area, beffa la difesa granata con un pallonetto. Al 90′ Deletic, mentre prova un pallonetto in area, viene atterrato dal portiere del Panionios Kotnik : ammonizione e rigore. Fatjon parte dal dischetto e calcia sotto l’incrocio destro, spiazzando il portiere.

La partita di metà classifica tra AOK Kerkyra e Levadiakos finisce 1-1. Il match si sblocca al 42′, con Niasse che porta in vantaggio gli ospiti : da un calcio d’angolo nasce una mischia in area, il senegalese con una zampata da pochi metri gonfia la rete. La risposta degli isolani arriva al 52′ con un rigore, fischiato per un fallo di mano di Mendy, trasformato da Epstein. Quattro minuti più tardi un altro calcio di rigore viene fischiato a favore dei padroni di casa, dagli 11 metri si presenta Epstein che questa volta sbaglia

Regala pochissime emozioni il match tra Xanthi e Asteras Tripolis, terminato a reti bianche. Lo Xanthi fa più possesso palla, ma sotto porta non impensierisce Athanasiadis e compagni.

Per AEK-Olympiacos uscirà, domani, un articolo dedicato.

 

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...