Champions League, Olympiacos : Così non va.

gate7

I Kokkini iniziano nel peggiore dei modi la loro avventura Europea.

La sconfitta interna per 3-2 contro lo Sporting Lisbona, la squadra con cui i biancorossi avrebbero dovuto lottare per il 3° posto, segna una quasi sicura eliminazione dall’UEFA Champions League : contro Barcellona e Juventus, tranne miracoli, non ci sarà niente da fare, e il ritorno contro lo Sporting è in Portogallo.

Hasi schiera un 4-2-3-1 : Kapino tra i pali, Romao ed Engels centrali di difesa, Elabdellaoui e Figueiras terzini, Odjidja e Gillet a centrocampo, Fortounis trequartista, Carcela esterno destro e Marin sinistro, tutti e 3 alle spalle di Durdevic, punta centrale.

Non passano nemmeno 2 minuti quando i Portoghesi passano in vantaggio : Cross dalla trequarti destra di Acuña per Seydou Doumbia che da solo, in mezzo all’area, stacca di testa beffando anche Kapino, uscito male. Al 13′ arriva il raddoppio : Gelson Martins brucia la difesa biancorossa in contropiede e, arrivato in area, deposita il pallone in rete alle spalle di Kapino. Fino alla fine del primo tempo, è solo Sporting : Bruno Fernandes prende il palo con un tiro da fuori area. Ci provano anche Doumbia e Coates da distanza ravvicinata, ma senza successo. Gelson Martins becca una traversa a porta spalancata su assist di Doumbia. Al 43′ arriva il 3-0 : Coates con un filtrante da centrocampo serve Fernandes in profondità che, indisturbato, prova il pallonetto che finisce deviato da Kapino in rete.

Nella ripresa gli Erithrolefki provano ad alzare la testa, ma senza mai davvero impensierire la difesa ospite. Bas Dost, subentrato al posto di Doumbia, su calcio d’angolo scheggia la traversa con un colpo di testa al 70′. Al 89′ Felipe Pardo firma il primo goal per i biancorossi : dall’interno dell’area di rigore, da destra, si accentra e calcia angolato sul secondo palo. Tre minuti dopo arriva la doppietta : Diogo Figueiras da sinistra crossa in mezzo dove Pardo si smarca e tocca il pallone che si insacca in rete. Da sottolineare come Pardo sia entrato soltanto al 78′, e a gara praticamente finita, abbia segnato 2 goal in 15 minuti. Doppietta utile soltanto a fini personali e statistici, perché per i Thrilos adesso è tutta in salita.

Un riconoscimento speciale alla spettacolare coreografia del Gate 7 prima dell’inizio della gara.

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...