Souper Ligka, 2° giornata : Olympiacos corsaro, vincono Panionios e PAOK. Il PAS Giannina blocca l’AEK, il Panathinaikos è sempre più in crisi.

IMG_4420

La 2° giornata di Souper Ligka comincia con uno pirotecnico 2-2 tra Panetolikos e Atromitos Athinon. Passano in vantaggio gli ospiti al 32′ : il centrale di difesa Karasalidis spazza dalla difesa, il pallone finisce sulla fascia destra a Umbides, che avanza e poi crossa in mezzo per la testa di Diguiny che in corsa, incorna per lo 0-1. Al 66′ pareggia il Panetolikos : corner battuto da Dìaz, Chantakias da solo deposita in rete. Due minuti dopo segna di nuovo l’Atromitos : Dauda, da oltre 25 metri, di controbalzo tira dritto sotto l’incrocio; un goal spettacolare. Al 79′ i “Kanarinia” siglano il pareggio : Clesio sulla trequarti salta due avversari, verticalizza con Markovski che al limite dell’area, appoggia alla sua sinistra per Morar che la piazza all’angolino destro.

Lo Xanthi espugna Platanias per 2-0 : Al 17′ Rodrigues da poco oltre centrocampo dribbla tutti, finisce in area di rigore e da sinistra calcia il pallone sotto le gambe del portiere, finendo in rete. Sette minuti più tardi arriva il raddoppio : Lucero verticalizza sulla sinistra con De Lucas, che di tacco la appoggia per Casado che crossa rasoterra in mezzo dove Jendrisek spara forte alla destra del portiere Oberhauser.

L’Olympiacos vince di misura, in trasferta, contro il Lamia, per 1-0 : a decidere la partita è un rigore a favore dei Kokkini, realizzato da Fortounis al 29′ minuto del primo tempo.  Rigore giusto, ma il Lamia ha giocato a viso aperto, e avrebbe meritato almeno un pareggio.

Il PAOK torna alla vittoria al Toumpa, sbarazzandosi per 3-1 del Kerkyra. Dopo la mancata, catastrofica, qualificazione ai gironi di Europa League, la vittoria era obbligatoria. Il match si sblocca solo al 40′ con Prijovic che stacca di testa da calcio d’angolo e manda la palla sotto il sette. Il Kerkyra va in goal 5 minuti più tardi, sullo scadere del primo tempo : il terzino Gomes lancia lungo la fascia destra Nunes; Shakov liscia il pallone e l’attaccante si invola verso la porta dove viene atterrato dallo stesso Shakov. Dal dischetto si presenta Nunes che spiazza il portiere e pareggia. Al 53′ tornano in vantaggio i bianconeri : Matos, dopo una serie di rimpalli, si ritrova dentro l’area di rigore e da destra crossa in mezzo, ad altezza d’uomo, e pesca Pelkas che torna al goal dopo 5 mesi. Il 3-1 è opera di Mak, 7 minuti dopo : Djalma, sulla trequarti, appoggia il pallone sulla sinistra, dove Mak entra in area e con una sorta di esterno destro deposita il pallone in rete.

Il Panathinaikos è sempre più in crisi : 2 partite di campionato, 2 pareggi, rispettivamente contro Platanias e Levadiakos. I Prasinoi, come il PAOK, si ritrovano a giocare senza spettatori, per protesta. Partita equilibrata, ma a dirla tutta il Levadiakos si è reso più pericoloso lì davanti, grazie a contropiedi velenosi. Il Panathinaikos si ritrova ora a 0 punti in classifica, a causa della penalizzazione di 2 punti assegnata dalla federazione.

Il Panionios batte per 2-0 l’Apollon Smyrnis e vola a 6 punti, primo in classifica a pari punti con l’Olympiacos. Al 38′, Vlachos sulla sinistra verticalizza con Shojaei che riappoggia il pallone sulla sinistra per Haji Safi che entra in area di rigore e di sinistro calcia il pallone all’angolino destro. Al 55′ arriva il raddoppio : Lamprou al limite dell’area di rigore triangola con Durmishaj, entra in area e con un pallonetto chiude la partita.

Anche l’AEK delude : un misero pareggio contro il PAS Giannina. I Kitrinomavri reclamano un palo e un rigore non assegnatoli. Al 43′ Livaja dal limite dell’area si sposta palla sul piede sinistro e incrocia : il pallone becca il palo e finisce a lato. Al 50′ è sempre Livaja che sradica il pallone a centrocampo e vola verso la porta : subisce un calcio da parte di Mavropanos e cade in area. Era rigore, il fallo è netto.

Il posticipo della 2° giornata è AEL Larissa – Asteras Tripoli. Il match termina 1-1. Al 59′ passa in vantaggio l’Asteras con Mazza che trasforma in rete il rigore, scaturito da un fallo di mano in area di Zizic. Al 70′ Nazlidis dal limite spara un piattone sinistro che finisce nell’angolino e pareggia i conti.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...