Skoda Xanthi, Vasilissa tis Thrakis

Il filosofo Greco Democrito, Răzvan Lucescu e la Tracia. Scritti in questa frase, questi tre nomi potrebbero non significare nulla ai molti, ma se uniti, abbiamo un comune denominatore che è la squadra sorpresa del girone di andata della Souper Ligka 2016/2017: lo Skoda Xanthi.

Il filosofo greco Democrito visse nel V secolo a.C e fu fondatore del movimento atomistico, uno dei più importanti presocratici. Nacque in Tracia, più precisamente nella città di Xanthi. Per ricordare la sua notevole importanza, la società decise di usare il suo volto come logo del club sin dagli albori.

Il secondo nome, invece, è quello di Răzvan Lucescu, l’allenatore dello Skoda Xanthi, colui che sta portando la squadra sulla cresta dell’onda. È il figlio di Mircea Lucescu, uno degli allenatori più vincenti di sempre: 2 campionati rumeni, 3 Coppe di Romania, 1 Supercoppa di Romania, 2 campionati Turchi, 8 campionati Ucraini, 6 Coppe d’Ucraina, 7 Supercoppe di Ucraina, 1 Supercoppa di Russia, 1 Europa League ed 1 Supercoppa Europea; se questo è il palmarés del padre, a Xanthi sperano che in futuro il figlio possa ripetere le imprese del padre.

All’ultimo posto, e non meno importante ovviamente, abbiamo la Tracia. Regione a nord della Grecia, comprende il sud della Bulgaria e la Turchia europea. Prima con i Greci, poi con i Romani ed infine con le popolazioni barbariche, la Tracia ha avuto sempre una grande importanza per i traffici commerciali, vista la sua posizione strategica che collegava (e collega ancora oggi) l’Europa con l‘Asia minore. In queste terre nacque anche il gladiatore Spartaco, che fu a capo della rivolta degli schiavi nei confronti di Roma (Terza Guerra Servile): ma le milizie dell’Impero, allora temuto e imbattibile, soppressero la rivolta ed uccisero tutti i sovversivi. Risultato finale a parte, Spartaco rappresenta la metafora perfetta per l’attuale stagione dello Skoda Xanthi. Origini tutt’altro che nobili, proveniente da una famiglia di contadini e poi ridotto alla schiavitù: squadra di metà classifica, su cui nessuno avrebbe mai puntato per i primi posti il cui solo obiettivo è la salvezza.

Ma non questa stagione.

Răzvan Lucescu viene chiamato a prendere le redini della panchina nella stagione 2014/2015 dal presidente della società, Christos Panopoulos, uomo d’affari greco che è anche presidente della società VIAMAR S.A. e del marchio di macchine “Skoda“, che vengono appunto fabbricate nella cittadina di Xanthi.

La prima stagione non delude le aspettative, e il club riesce a piazzarsi all’8° posto con 47 punti: fu l’ultimo anno del campionato con 18 squadre, quando l’OFI Creta e il Niki Volou furono estromesse dalla competizione a causa della mancanza di fondi economici. La seconda e scorsa stagione andò peggio rispetto alla prima: 13° posto con soli 33 punti realizzati, anche se comunque la salvezza fu raggiunta senza troppi problemi.

Ma andiamo ad analizzare nel dettaglio questa prima parte di campionato : 2° posto, 22 punti e -9 punti dall’Olympiacos. Con molta probabilità la squadra del Pireo vincerà il campionato (come da 6 anni a questa parte d’altronde), ma lo Skoda Xanthi vuole crederci lo stesso.

Il calendario si dimostra in salita per la squadra biancorossa: AEK, Panionios e PAOK saranno le avversarie per le prime 3 giornate. La prima partita vede subito la compagine allenata da Lucescu scontrarsi con l’AEK Atene: all’OAKA non c’è storia, i gialloneri si impongono per 4-1. Risultato forse esagerato, ma come prima partita avendo affrontato una delle big, il tecnico Lucescu non si scoraggia. Dopo la batosta subita a Nea Philadelphia, lo Xanthi si prepara ad ospitare nella seconda di campionato un’altra squadra ostica, che è stata la sorpresa dello scorso campionato: il Panionios. Lucescu perde ancora, questa volta meno sonoramente (0-2).

Subito dopo c’è il PAOK al Toumpa, i pronostici vedono i padroni di casa favoriti. Ma i pronostici a volte possono sbagliare. Grazie a 7 ammoniti, un espulsione ed un vero e proprio catenaccio, Lucescu ottiene un pareggio che vale come una vittoria. Si torna in Tracia subito proiettati verso la partita con l’Atromitos Athinon che, essendo una squadra sul livello dello Xanthi, rappresenta un vero e proprio spiraglio di luce dopo le prime 3 giornate: c’è la possibilità di raccogliere i primi 3 punti, ma alla fine è solo pareggio. Bisognava vincere, visto che la prossima partita sarebbe stata contro il Panathinaikos ad Atene. Con soli due punti ottenuti in 4 partite, la panchina inizia a vacillare nel momento sbagliato. L’imperativo contro il Panathinaikos è vincere, tentando l’impresa. Non vogliamo nemmeno pensare a quante schedine perse a causa di questa partita, visto che grazie ai goal di De Lucas e di Vasilakakis lo Xanthi piega per 1-2 il Pana. Entusiasmo alle stelle, ma piedi per terra: non bisogna ripetere lo stesso errore commesso contro l’Atromitos, visto che alla prossima c’è il Platanias in trasferta. Basta un goal del tunisino Younes (capocannoniere attuale della squadra con 8 goal)  al 19′ ad ottenere i 3 punti per lo Skoda.

I pareggi ottenuti contro Kerkyra e Levadiakos preparano la squadra alla rocambolesca partita contro il Panetolikos. I padroni di casa, i Kanarinia, stanno conducendo un ottimo campionato, arrivando addirittura ad insediarsi al 4° posto. Triadis e Lazic segnano rispettivamente al 18′ e al 48′, ma al 64′ i padroni di casa accorciano le distanze dal dischetto con Warda ; sempre con un rigore Younes sigla il 3-1, ma all’86’ un errore madornale della difesa riapre le speranze per i Kanarinia, che saranno poi vane perché nei minuti di recupero tra falli, perdite di tempo e sostituzioni Lucescu porta a casa i 3 punti.

Le vittorie in scioltezza come il 3-1 all’Atromitos, l’1-0 al Larissa e lo 0-4 sul campo del Veria confermano che la squadra “regina della Tracia” può ancora sorprendere…

Come affermava Democrito, la felicità deve essere l’obiettivo principale dell’uomo.

Come si arriva alla felicità ? Eliminando la paura, e dalla partita di quest’anno contro il Panathinaikos, la “Vasilissa tis Thrakis” sembra non averne più.

 

Tutti i diritti riservati.skoda-xanthi

 

 

..

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...