Souper Ligka 6° giornata: Olympiakos in fuga, mezzo passo falso del Pana. AEK e Panionios non si fanno male, il PAS è quarto!

L’anticipo della 6° giornata AOK Kerkyra – Asteras Tripoli (finito 2-0), almeno sulla carta promette emozioni, considerato che entrambe le squadre hanno bisogno dei 3 punti per risalire dalla bassa classifica. Al 16′ arriva il primo goal dei padroni di casa, con un pallone recuperato a centrocampo da Epstein che sulla fascia sinistra lancia Kontos che, al limite dell’area di rigore, viene contrastato da Carioca; recupera palla Nikic che mette in mezzo il pallone che viene smanacciato in malo modo da Kosicky, regalando il pallone a Thuram per il vantaggio. Al 30′ è lo stesso Thuram che realizza la doppietta; lancio smarcante di Andreopoulos per l’attaccante brasiliano che imbuca il pallone all’angolino sinistro.

Dopo un inizio stagione scoppiettante, il Platanias subisce un’ulteriore battuta d’arresto contro lo Skoda Xanthi, perdendo 0-1. L’unica marcatura del match è di Hamza Younes, che al 19′ minuto su punizione calciata da Mendrinos incorna di testa, schiacciando il pallone a terra che prima di finire in rete scheggia la traversa.

Il big match di giornata tra AEK Atene e Panionios finisce a reti bianche, 0-0. Due punti persi piuttosto che un punto guadagnato, visto che l’Olympiakos è già in fuga solitaria. Partita priva di particolari emozioni, il Panionios si limita a contenere gli attacchi sterili dei kitrinomavri.

L’Atromitos Athinon vola al 5° posto in classifica a pari merito con il Panionios ed il PAS Giannina, grazie alla vittoria di misura per 1-2 contro l’Iraklis. Il primo goal della partita viene segnato solamente al 78′ minuto dall’Atromitos, con un rigore finalizzato da Umbides. L’Iraklis risponde cinque minuti più tardi con un goal rocambolesco: Kyriakidis dalla trequarti destra crossa in mezzo all’area; la palla viene lasciata sfilare dai difensori ospiti, Monteiro ne approfitta e di testa la appoggia per Loukinas che pareggia i conti. Dura solamente 4′ minuti il pareggio dell’Iraklis, che si fa beffare in contropiede da Stojcev che si fa 30 metri di corsa fino al limite dell’area di rigore quando la appoggia a Tonso che, tutto solo, dribbla il difensore Bartolini ed il portiere Huanderson e firma il successo ospite.

Il PAS Giannina dopo la qualificazione dell’anno scorso all’Europa League ottenuta a tavolino, continua a macinare punti; asfaltato l’AEL Larissa 4-0, con tripletta di Conde. Il primo dei quattro goal viene realizzato al 9′ minuto da Conde, che sfrutta una brutta uscita del portiere Kavousakis per gonfiare la rete. Il raddoppio porta la firma di Giakos, che si inserisce in area dopo aver fatto la “serpentina” tra i difensori dell’AEL e angola alla sinistra del portiere. Al 52′ un azione rapidissima da parte di Jairo da Silva in contropiede con un lancio smarca Conde, che aggancia il pallone sulla trequarti e scatta fino al tu per tu con Kavousakis per segnare. Il definitivo 4-0 è sempre di Conde che porta la palla a casa.

Nella sfida di metà classifica il Levadiakos piega per 2-1 il Panetolikos. Giakoumakis al 42′ sfrutta una mischia in area dopo un calcio d’angolo e dal limite dell’area il suo tiro viene deviato in porta, siglando l’1-0 per i padroni di casa. Un minuto dopo la ripresa, il Levadiakos segna di nuovo con Toni Silva su ribattuta, dopo il palo preso da Mantzios. Il goal che accorcia le distanze è di Markovski, su rigore, al 73′.

L’Olympiakos con molte difficoltà vince ancora, stavolta per 2-1 contro il PAOK. Al 4′ minuto Djalma calcia un calcio d’angolo, Malezas colpisce di testa, Kapino respinge ma Varela segna. L’autogoal dello stesso Varela su cross rasoterra di Ideye al 25′ riporta il punteggio in parità. L’arbitro assegna 11 minuti di recupero (sì, avete letto bene) e al 96′ Milivojevic di testa batte Glykos.

Il Panathinaikos ottiene soltanto un pareggio contro un modesto avversario come il Veroia, 1-1. Al 12′ Villafanez, spalle alla porta, scarica per Lod che verticalizza dentro l’area per Ibarbo che allarga per Berg: lo svedese tira ad incrociare e segna. Il Veroia agguanta il pareggio al 87′ con un bellissimo rasoterra da fuori area di Balafas.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...